​L’U17 femminile si ferma a un passo dal sogno

21 giugno 2022

Anche a Battipaglia arriva un ko, addio alla Finale Nazionale

Niente Finale Nazionale per la nostra under 17 femminile, che esce sconfitta anche dal Pala Zauli di Battipaglia dopo aver perso di dodici punti la gara di andata disputata il 15 giugno al Pala Colle La Salle. Un risultato senza dubbio deludente, viste le potenzialità della squadra e le aspettative di inizio stagione, anche se non mancano certo le attenuanti. A cominciare proprio dalla fine: nella partita decisiva la squadra si è presentata in emergenza assoluta, con solo nove giocatrici sane a referto (alle lungodegenti Bui e Macchi in settimana si erano aggiunti i forfait di Barsotti, Arcà, Russo e Toscani) e il solo capo allenatore Maurizio Barberini, visto che anche gli assistenti Filippo Sernicola e Sebastiano Crudeli erano indisponibili. Problemi ne avevano anche le avversarie, va detto, con in particolare l’assenza pesantissima di Gaia Castelli.

La partita è stata in buona parte la copia conforme di quanto si era visto a Roma, nonostante i cambiamenti forzati nelle rotazioni da una parte e dall’altra. Anche stavolta le arancionere partivano molto meglio, soprattutto in difesa, e il 9-1 iniziale faceva balenare serie possibilità di rimonta. Ma il vantaggio celava una verità che sarebbe presto diventata evidente: non si può certo pensare di vincere in trasferta di tredici punti sbagliando quasi tutto lo sbagliabile da sotto e ai liberi: alla fine la percentuale dal campo di Elite sarà del 30% (20 su 66 complessivo), con un emblematico 12 su 28 ai liberi. Tutto ciò nonostante la schiacciante superiorità ai rimbalzi dimostrata per tutto il corso della partita (alla fine saranno ben 62, addirittura 28 dei quali in attacco…). . Il +8 delle prime fasi, così come all’andata, si andava presto assottigliando anche grazie alla precisione dai 6.75 delle ragazze campane, che rientravano prima a -3  e poi operavano il sorpasso proprio sul finale del primo quarto. Sarebbe durato fino al tredicesimo, quando Elite aveva un altro sussulto che si sperava decisivo riportandosi a +3 sul 24-21. Ma era un fuoco di paglia, perché un 6-0 delle avversarie riportava Hastings e compagne sotto la linea di galleggiamento prima della parità di fine primo tempo. Ci sarebbe stato ancora tutto lo spazio per la rimonta, ma di nuovo – come a Roma – le ragazze di Battipaglia rientravano molto meglio dalla sosta piazzando il 12-4 che deciderà la partita (+8 sul 40-32). Le arancionere, a differenza della partita di 120 ore prima, erano brave a non mollare riportandosi anche in parità sul 52-52 nelle battute finali, dimostrando così che sarebbe stata più che fattibile nonostante le assenze, ma alla fine a passare – con merito e forse un po’ a sorpresa – è Battipaglia.
 
O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia-Elite Basket Roma 55-52 (16-15; 28-28; 44-39) 
Battipaglia: Lemma 2, Lombardi 12, Marino 3, Feoli 18, Gentile, Vaccaro, Cavallo 11, Ferrara, Mastursi 4, Chiovato 4, Pugliese 1
Elite: Hastings 6, Mascetti 9, Tribastone 4, Rossi 3, Pennesi, Giuliobello, Tarquinio 21, Okereke 9, Minunni

Altre Pagine

08 settembre 2022

Vero mito della pallacanestro romana e poi nazionale, lavorerà con Angela Adamoli nel settore femminile.

 
07 settembre 2022

La giovane maltese è la seconda straniera della storia della nostra società.

 
06 settembre 2022

Insieme alla C femminile, quest’anno la collaborazione si estende alla D maschile.

 
Elite Basket Roma ssdrl
Via dell'Imbrecciato, 181
Roma
00148
Tel: 3888753897
P.iva: 14338091003
Cf: 97935030581