Elite mai doma: gara 1 è sua, mercoledì il replay

pubblicato in: NEWS | 0

Alla fine è l’esperienza di Elite ad avere la meglio sulla gioventù di San Martino di Lupari in una gara 1 che nel primo quarto sembrava quasi una formalità per le padrone di casa, ma che poi le ospiti sono state brave a “girare” sfiorando la vittoria in un finale punto a punto. Mercoledì il replay a San Martino di Lupari prima dell’eventuale “bella” in programma sabato di nuovo nella Capitale.

LA CRONACA

Parte bene Elite, subito 6-0 con una Magistri incontenibile in attacco ed efficace a rimbalzo e poi 10-2 con due belle fiammate di Mia Masic. San Martino accorcia a -5 con una tripla della Profaiser, ma Marta Grattarola risponde con la stessa moneta portando le giallonere di casa a +8 (15-8). Al nono minuto il vantaggio va oltre la doppia cifra con due liberi di Nina Chrysanthidou (19-8), prima che il 3-0 conclusivo delle ospiti lo fissi a 8 punti a fine primo quarto. Al rientro è ancora la greca di casa a riportare subito Elite al +10, ma è di nuovo una tripla – stavolta della Crocetta – a dare ossigeno alle venete, che sullo slancio rientrano una volta ancora a -5 sul 21-16 e poi a -4 (23-19) con l’ennesimo tiro dai 6.75 stavolta griffato Amabiglia. Il parziale delle ospiti continua, visto che Elite diventa improvvisamente incapace di trovare il canestro: a 2.50 dalla fine arriva così il sorpasso sul 23-24 con un’altra tripla della Profaiser e l’allungo continua fino al +3 di fine primo tempo.

Dalla pausa lunga rientra meglio la Fanola che, tanto per cambiare, mette sul tabellone tre punti con la Milani e scappa a +6. Le padrone di casa si affidano allora alla premiata coppia Grattarola-Masic, quest’ultima oggetto per tutta la partita di una marcatura strettissima, e risalgono prima a -1 e poi trovano il nuovo sorpasso (34-33) con un appoggio di Giuliana Di Stazio. San Martino ripassa in testa con due punti della Boaretto prima che i liberi della Buscaglione e della Magistri riportino Elite a +1 a fine terzo quarto. È la tripla di Marta Grattarola a muovere per prima il punteggio nel periodo finale e a dare il +4 (40-36)  a Elite, ma San Martino di mollare non ha alcuna voglia e con un 4-0 di controparziale ritrova la parità a quota 40. Equilibrio che regna sovrano in un finale teso e per caratteri forti, in cui nella squadra di casa emerge una Silvia Buscaglione ottima in tutte le fasi di gioco: è lei che regala a Elite il 44-42 dalla lunetta, ma è la tripla di Beatrice Baldi che sembra “spaccare” la partita e regala al Fanola il +3  a 3 minuti dal termine. Elite reagisce con Mia Masic, che pareggia il match a 49 ed effettua il sorpasso con l’entrata del +2. A 16 secondi dalla fine è Marta Grattarola a portare Elite a +3 dalla lunetta, mentre San Martino nella replica perde l’ennesima palla in attacco consegnando di fatto la partita alle giallonere di casa, che la “sigillano” ai tiri liberi con la loro nazionale croata e si portano a 1-0 nella serie.

IL COMMENTO DI COACH PASQUINELLI

“È stata una vittoria ottenuta sul filo dei nervi, visto che a un certo punto non si era messa benissimo. Eppure l’approccio era stato ottimo, con un bel gioco e una buona difesa. Poi San Martino, ottima squadra ben allenata, è uscita fuori con il suo gioco fatto di penetrazioni e di uno contro uno mettendoci in difficoltà in difesa, dove facevamo fatica soprattutto sul lato debole. Le ragazze però sono state poi brave a mettere tutto in campo e a far valere la maggiore esperienza. Ora ci aspetta un’altra battaglia mercoledì, conto sull’orgoglio delle nostre ragazze che ci mettono sempre l’anima”.

INTEGRIS ELITE BASKET ROMA-FANOLA SAN MARTINO DI LUPARI 55-51 (19-11, 25-28, 37-36)

Integris Elite Basket Roma:Di Stazio 4, Masic 22, Magistri 7, Moretti ne, Grattarola 12, Buscaglione 4, Introna, Kolar, Chrysanthidou 6, Salvucci ne. All: Pasquinelli

Fanola: Vettore, Beraldo ne, Peserico, Amabiglia 3, Boaretto 6, Crocetta 4, Benato ne, Milani 12, Profaiser 9, Rosignoli 2, Baldi 3, Pasa12All: Valentini

Attachment.png

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *